La malinconia della domenica mattina.

Pensavo una cosa.

Perché ci manca una cosa solo quando non possiamo più averla?

Perché iniziamo a soffrire solo nel momento in cui abbiamo perso per sempre una possibilità, o una persona? Un po’ come se il bivio preso qualche giorno, mese o anno prima si conficcasse nei nostri ricordi, nei nostri pensieri, e ci scavasse un buco dentro. Piccolo.

Ma nel quale finisce tutto.

Il cuore accelera, sentiamo caldo, ci guardiamo intorno, e improvvisamente la vita è pesantissima. Come una malinconia che ti avvolge.

Come la nostalgia di una vita non vissuta.

Perché.

Annunci

6 pensieri su “La malinconia della domenica mattina.

  1. Ciao, Cieffe (ColpodiFulmine).
    Ti sei fatto un bel giro in giostra, suppongo. Nel senso che deve essere stato elettrizzante ricevere tantissime mails ed avere pure l’onore di finire sulle pagine del Corriere. Io credo di dovermi buttare dal Torrazzo (di Cremona, dove vivo), ormai chiuso ai potenziali suicidi con recinzioni d’avanguardia, per arrivare a tanto. E poi forse no. Dovrei farlo con un grazioso ombrellino aperto (rigorosamente cinese…). A parte gli scherzi: avrei voluto scriverti subito nei primi giorni ma pensavo che la tua casella fosse un po’ intasata.
    Non pare, almeno fino ad ora, che tu abbia potuto incontrare la ragazza in questione.
    Tuttavia se ti è successo di restare folgorato così io non dispero per te.
    Magari ti succederà di nuovo a novembre. Qualcosa nelle tue profondità desidera qualcosa…
    c’è movimento insomma.
    Ieri mi sono resa conto che nonostante il cattivo tempo di queste settimane c’è un’esplosione di colori: bianchi purissimi, gialli accesi, fucsia delicati, calde tonalità di rosso intenso e verdi teneri che non ricordavo più esistessero e che sfidano il grigio del cielo.
    Gli alberi han deciso in un paio di giorni: adesso è primavera!
    Ops… mi sta lasciando prendere la mano. Mi fermo subito.
    Un caro saluto e augurio
    Angela

  2. Mannaggia alla miseria! Speravo davvero per te che tu fossi riuscito nell’impresa, te lo meritavi con quanto hai fatto!
    E’ davvero una cosa bellina, romantica e insolita, soprattutto nell’epoca in cui le persone non danno valore a niente, dove si lasciano e si prendono con una tale facilità, dove “morto un Papa se ne fa un altro” come passassero un colpo di spugna, senza farsi scrupoli, senza strascichi, come se niente fosse, come se stare con una persona o un’altra non faccia la differenza: l’importante è avere sempre qualcuno che faccia sentire l’euforia della novità.
    Vedere, invece, che qualcuno prova a seguire una sensazione con tanta energia è una bella cosa, molti al tuo posto non avrebbero fatto niente, si sarebbero arresi sedutastante all’idea che non ne sarebbe valsa la pena, e che il mondo è pieno di gente che non è il caso di perdere tempo prezioso dietro a qualcuno che neanche si conosce. E lo sai che ti dico? Per me sei stato bravo, perchè hai tentato, hai fatto il possibile di quello che era nelle tue facolta, e per questo non avrai rimpianti!
    In ogni caso non darti per vinto, perchè la vita è così sorprendente, creativa e fantasiosa che, magari, fra un po’ di tempo ti capiterà di rincontrarla a un concerto, in vacanza, al supermercato o in qualunque altro posto, oppure ti succederà di prenderti un colpo di fulmine ancora più grosso, dove sguinzaglierai Scotland Yard e l’Fbi! Ironia a parte, penso tu sia ancora molto giovane, e non ti perdere d’animo! Come ho letto in una frase, che mi piace molto, e che spesso cito “alla fine andrà tutto bene, e se non va bene, vuol dire che non è ancora la fine!”
    Intanto prendi il buono di questa cosa, hai avuto gente che ti ha dimostrato il proprio supporto, hai creato un blog, continua a coltivarlo, scrivi (è un’attività bella e utile, fa compagnia e aiuta anche), usa questo spazio per fare riflessioni, condividere pensieri, idee, dà molte soddisfazioni, e come dico io, è un buon compagno di cammino, vedrai, e poi, come ho scritto sopra, non si sa mai, nella vita può succedere davvero di tutto, anche cose al limite dell’incredibile!
    In bocca al lupo e tienici aggiornati in ogni caso eh! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...